Aiplas sviluppa un adesivo sostenibile innovativo

4 di febbraio 2022

obiettivi

Aimplas, Istituto Tecnologico della Plastica, sta sviluppando un innovativo adesivo biobased e compostabile, nell'ambito del progetto ADHBIO, finanziato dall'Agenzia valenciana per l'innovazione (AVI).

L'adesivo hot-melt rappresenta tra il 15% e il 21% del volume globale di produzione e consumo di adesivi. L'adesivo biobased e compostabile proposto permette di gestire il fine vita dei prodotti che lo contengono senza la necessità di eliminarlo, poiché in alcune delle applicazioni studiate non sarà nemmeno necessaria la sua separazione, come nel caso del suo utilizzo nelle etichette di carta , consentendone la gestione negli impianti di compostaggio insieme al film compostabile o al sacchetto dove viene aderito.

In altre applicazioni, come quelle che prevedono il suo utilizzo in contenitori costituiti da più strati laminati come i briks, l'adesivo svolge una doppia funzione: da un lato permette la separazione degli strati perché ha la proprietà di essere asportabile o pelabile , che rappresenta un chiaro vantaggio per la sua successiva gestione in imballaggi multimateriale il cui fine vita è il riciclo; l'adesivo può essere invece gestito congiuntamente nel caso in cui il contenitore che lo contiene sia anche compostabile.

Nelle parole di Miguel Angelo Valera, ricercatore principale del progetto presso Aimplas, l'adesivo su cui sta lavorando Aimplas è "intrinsecamente più rispettoso dell'ambiente perché non utilizza solventi, il che contribuisce a ridurre le emissioni di composti organici volatili (VOC) e i rischi associati, nonché il consumo di energia connesso all'eliminazione di questi solventi in altri tipi di adesivi”.

Per l'analisi di fattibilità tecnico-economica e commerciale dell'adesivo proposto, il progetto si avvale del supporto di cinque aziende della Community: Biopolis, SL, Valles Plastic Film, SL, Timbrados Valencia, SL, Termoformas de Levante, SL e Miarco, SL , produttore leader di adesivi hot-melt in Spagna, il cui ruolo nel progetto è essenziale per ottenere il trasferimento di conoscenze al tessuto aziendale.

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Smurfit Kappa sviluppa una soluzione sostenibile per Vanhonsebrouck

Vanhonsebrouck voleva una filiera circolare, quindi ha sostituito il bicchiere che usava per la sua birra con lattine riciclabili. Per eliminare gli imballaggi non biodegradabili, si è affidato a Puffo ...

Arcade Beauty lancia una gamma di dischi e maschere eco-progettati

Arcade Beauty Retail presenta una collezione di dischetti e mascherine lavabili e riutilizzabili all'infinito, adatti a qualsiasi tipo di crema o siero. Questi accessori si applicano sul viso o su...

Vicky Foods mira a raggiungere il 100% di imballaggi riciclabili entro il 2025

La holding alimentare internazionale Vicky Foods, gruppo valenciano proprietario dei marchi Dulcesol, Horno Hermanos Juan e Be Plus, ha spiegato le sue sfide e azioni in materia di imballaggio in...

Progetto NIASAFE di AIJU, AINIA e AIMPLAS

AIMPLAS, Instituto Tecnológico del Plástico, insieme all'Istituto Tecnologico di Prodotti per Bambini e Tempo Libero (AIJU) e Istituto Tecnologico AINIA, partecipano a un progetto che mira a studiare ...

Viene inaugurato il Museo della plastica a Madrid

L'8 maggio 2021 ha aperto i battenti il ​​Museo della plastica di Madrid, un progetto avviato da EsPlásticos di cui l'azienda Paccor è uno dei principali sponsor. Il museo, un è...

L'Oréal presenta i suoi obiettivi di sostenibilità per il 2030

L'Oréal lancia il suo nuovo programma di sostenibilità "L'Oréal per il futuro", che definisce le ambizioni del Gruppo per il 2030. L'Oréal sta accelerando la sua trasformazione verso un modello di business che ...
Traduci »