Si conclude con successo l'Edizione Speciale di Luxe Pack

10 giugno 2024

Edizione Speciale di Luxe Pac

Edizione Speciale di Luxe Pack, la fiera dedicata al packaging premium sostenibile, si è tenuta il 4 e 5 giugno a Parigi, con un numero record di 100 espositori, una crescita del 20% rispetto al 2023, più di 2.400 visitatori e un'offerta destinata a ispirare lo spazio del packaging di lusso .

“Per questa quinta edizione, il nostro salone continua il suo impegno a favore della sostenibilità e dichiara chiaramente i suoi obiettivi: essere IL riferimento per i player del packaging di lusso che pongono la sostenibilità al centro dello sviluppo del loro packaging, per vari settori come la profumeria/cosmetica. vini e liquori, gastronomia, moda, pelletteria, ecc. Inoltre, sin dal lancio della fiera, abbiamo voluto offrire contenuti ricchi e pertinenti per tutti i marchi, siano essi nuovi o già avanzati nel loro approccio all'ecodesign", spiega. Fabienne Germond, direttore del salone.

La fiera ha registrato un aumento del 46% del numero di espositori (rispetto al lancio nel 2019) e un aumento delle aziende internazionali: il 56% quest'anno proviene da Italia, Germania, Spagna, Belgio, Polonia e persino Estonia con il vettore comune dell’innovazione al servizio della sostenibilità.

Visto il successo della prima edizione dell’area StartUp Packaging nel 2023, quest’anno lo spazio ritorna, ospitando giovani aziende che sviluppano alternative innovative per una nuova economia circolare attraverso l’uso di risorse rinnovabili per produrre nuovi materiali e prodotti. Tra questi ci sono: Kiud Technologies (produttore di imballaggi premium da rifiuti tessili); Elsa Csr (aiutare le aziende nella transizione verso pratiche più sostenibili); Raiku (specialista in imballaggi protettivi compostabili); Revation (produttore di contenitori stampati); Scays Group AS (materiali tessili sostenibili); S.Lab (rifiuti agricoli e imballaggi di funghi); Studio Vailly (studio di progettazione di materiali di origine biologica); The New Materialist (materiali di origine biologica) e Woamy Biofams (fornitore di alternative alla schiuma plastica).

Laboratori di riciclo, startup e nuovi materiali

Tra le iniziative realizzate per aiutare i visitatori a orientarsi nel complesso mondo del packaging sostenibile, spiccava un'area dedicata a tutto ciò che riguarda il riciclo con M. et Mme. Riciclaggio, due esperti francesi indipendenti. I due hanno offerto mini-consultazioni per affrontare le complessità dei flussi di riciclaggio.

Da segnalare anche lo spazio “Materiali con Sensi e Sensazioni”, interamente dedicato ai materiali innovativi e alternativi. Gli espositori sfruttano la natura e la tecnologia per creare materiali di prossima generazione con potenziale di imballaggio. Sette aziende hanno presentato per la prima volta i loro prodotti: La Tannerie Vegetale, Lactips, Nisiar, Peelsphere, Flexsea e Cilkoa.

Inoltre, interessante il programma di conferenze, con 50 relatori, tra cui Maxime Blondeau, precursore del pensiero green innovativo con più di 130.000 iscritti su Linkedin. Nel corso del suo keynote esclusivo “Consapevolezza del territorio. Ripensare l'impresa entro limiti planetari”, ha sollevato la questione della rappresentanza del territorio da parte dell'impresa, dalla mappatura delle attività all'integrazione delle molteplici dimensioni del territorio nei modelli economici.

Carbios vince il Premio Verde 2024

Per l'edizione 2024, l'azienda biotecnologica francese Carbios ha vinto il Green Award per la sua tecnologia di riciclo enzimatico utilizzata per creare una bottiglia in PET riciclato per l'olio doccia L'Occitane en Provence. Grazie alla depolimerizzazione, il processo di riciclaggio enzimatico del PET di Carbios è in grado di riciclare tutti i tipi di polietilene tereftalato (plastica e tessile). L’azienda dispone attualmente di un impianto dimostrativo industriale e il suo primo impianto di riciclaggio enzimatico sarà operativo all’inizio del 2026.

La prossima edizione si svolgerà dal 1 al 2 luglio 2025 al Carrousel du Louvre di Parigi.

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Pujolasos lancia "Woodle®", un tappo di legno con un interno in plastica rimovibile

Pujolasos lancia il primo tappo in legno con un interno in plastica usa e getta per il riciclaggio, realizzato con materiali totalmente naturali, come il legno e con un interno in plastica ...

SoBold di Pepe Jeans si distingue per il suo sistema di ricarica con tappo riutilizzabile

Tailored Perfumes ha presentato per SoBold by Pepe Jeans un sistema di ricarica con tappo riutilizzabile e flacone inciso, con il quale il profumo preserva tutte le sue proprietà e qualità. Così puoi...

Cosmetorium svela il programma della sua settima edizione

Cosmetorium, l'evento leader per i professionisti del settore cosmetico, ha annunciato il programma della sua settima edizione. La fiera, che si terrà dal 18 al 19 ottobre al Palau de Cong...

Jesús Abia, amministratore delegato di Biotherm Spagna (L'Oréal Lujo)

«Entro il 2025, tutti gli imballaggi in plastica Biotherm saranno riutilizzabili, riciclabili o ricaricabili» Biotherm è sempre stato un marchio che ha dato priorità alla sostenibilità, sostenendo la conservazione...

DS Smith lancia una nuova strategia di sostenibilità in due fasi

DS Smith ha presentato la sua nuova visione e strategia per la sostenibilità Now and Next, che fissa impegni e obiettivi per il 2030. Attraverso una strategia di sostenibilità in due fasi, DS Smi ...

Batllegroup disegna il packaging Botanical Origin

Batllegroup ha creato il design, il volume e la confezione del marchio per il nuovo marchio RB, Botanical Origin, una nuova gamma di prodotti botanici per la pulizia della casa. Batllegroup creato ...
Traduci »