Shawn Welch, Vice Presidente e CEO di Hi-Cone

1, settembre 2020

"L'impatto ambientale di RingCycles ™ è inferiore a quello del cartone"

Hi-Cone nasce negli anni '60 con l'intento di fornire una soluzione al problema del disboscamento e dell'aumento delle emissioni di gas serra, già allora problema sociale. Per questo hanno sviluppato imballaggi che sono riusciti a utilizzare la minor quantità di materiale possibile e, quindi, hanno avuto un minor impatto ambientale. Da allora, siamo diventati l'azienda leader nella fornitura di questo tipo di soluzione, essendo riusciti a sviluppare anelli con oltre il 50% di materiale riciclato.

In quanti paesi sono presenti? Qual è la tua posizione in Spagna?

Hi-Cone ha attualmente due stabilimenti negli Stati Uniti, uno in Messico e uno in Spagna. Dallo stabilimento situato a La Garriga (Barcellona), è distribuito in tutta Europa, parte dell'Africa e dell'Asia.

Da quando siamo arrivati ​​in Spagna negli anni ottanta, abbiamo seguito da vicino il mercato spagnolo, sia internamente che nei suoi rapporti con gli altri paesi europei e allineandoci agli obiettivi dell'UE per raggiungere uno sviluppo sostenibile. Ad oggi Hi-Cone ha già aderito a questo cambio di paradigma con cui inizia questo nuovo decennio, preoccupato per la sostenibilità e l'impatto sociale delle aziende.

La situazione della crisi climatica è una questione di capitale importanza per l'industria, ecco perché stiamo migliorando e innovando sia il nostro portafoglio di prodotti che il modo di produrli, al fine di offrire soluzioni più sostenibili. Un modo per raggiungere questo obiettivo, oltre ai nuovi anelli RingCycles ™, realizzati con oltre il 50% di materiale riciclato post-consumo, è continuare a progredire nell'economia circolare. In Spagna il nostro prodotto può essere facilmente riciclato in contenitori gialli, ma nei luoghi dove ciò non è possibile, cerchiamo alleanze, come abbiamo fatto con TerraCycle® nel Regno Unito. Nel nostro cammino verso un'economia circolare, abbiamo anche assistito a progressi nei mercati in cui siamo presenti e accogliamo con favore i passi che molti nel settore stanno compiendo. Possiamo avere un impatto veramente positivo sulla sostenibilità e fermare la crisi climatica solo se lavoriamo tutti insieme.

Per quali settori lavorano? Solo per le bevande?

Hi-Cone è il fornitore leader di sistemi di raggruppamento di anelli in plastica per l'industria globale delle bevande in lattina. Siamo lieti di poter offrire all'industria un modo sostenibile per imballare i propri prodotti e garantire un facile trasporto dalle lattine agli scaffali. I consumatori possono facilmente prendere da quattro a sei lattine con una mano e portarle con sé per divertirsi, senza il rischio che le lattine cadano e senza la necessità di trasportarle con entrambe le mani.

Perché hai deciso di produrre una relazione annuale sullo stato del riciclaggio della plastica?

Di fronte all'urgente necessità globale di sviluppare e implementare modelli di business più sostenibili, ci siamo resi conto che produttori e consumatori sono in un certo modo “scollegati”. Questo rapporto mira a identificare le sfide e anche le opportunità per l'industria di migliorare il riciclaggio della plastica poiché la sostenibilità gioca un ruolo più importante e guida il cambiamento. Solo conoscendo l'input dei consumatori, i programmi nazionali e gli obiettivi globali possiamo fare progressi reali. I risultati del sondaggio hanno mostrato che i consumatori avevano alcune lacune quando si trattava di comprendere le pratiche di riciclaggio. Mentre la maggior parte dei consumatori desidera riciclare di più, molti sono disorientati e sentono di aver bisogno di maggiori informazioni. Secondo lo studio, l'80% degli intervistati ha riconosciuto che se avesse più informazioni o strutture, riciclerebbe di più. Che sia qui in Spagna, nel Regno Unito o dall'altra parte dell'oceano negli Stati Uniti o in Messico, la tendenza generale rimane la stessa. Questo è diventato un incentivo a fare di più e abbiamo avviato il nostro programma per aiutare i consumatori a migliorare la loro comprensione del riciclaggio.

Pensi che il consumatore abbia bisogno di maggiori informazioni per cambiare l'immagine negativa della plastica rispetto ad altri materiali?

Decisamente. L'accesso a informazioni oggettive è necessario affinché sia ​​i consumatori che i produttori possano prendere decisioni con le informazioni necessarie. Qualsiasi tipo di contenitore richiederà un'analisi approfondita del ciclo di vita del prodotto e dell'infrastruttura di riciclaggio esistente nei mercati in cui verrà utilizzato. In effetti, uno studio di Franklin Associates i cui risultati sono inclusi nel rapporto mostra che una piccola quantità di plastica può essere un'opzione più sostenibile rispetto ad altri materiali. Tra le altre ragioni perché richiede il 73% in meno di acqua per la produzione rispetto alle alternative in cartone, il che rappresenta un netto risparmio. Considerando che, grazie allo studio condotto dal Grantham Centre for the Sustainable Future dell'Università di Sheffield, possiamo dimostrare che, se sostituissimo l'imballaggio in plastica con alternative in cartone, il peso dell'imballaggio aumenterebbe di 3,6 volte, il consumo di energia aumenterebbe di 2,2 volte e le emissioni di anidride carbonica aumenterebbero del 2,7%.

La plastica è un materiale sostenibile? Perché?

Una cosa è il materiale e un'altra è l'uso che ne facciamo. La plastica ha permesso alla società grandi progressi negli ultimi decenni, sia medici che risparmio energetico grazie alla riduzione del peso di auto e aeroplani, ecc. Come si è visto in molti studi, spesso meno plastica può sostituire più altri materiali, con un impatto su molti aspetti, dalle emissioni di carbonio ai rifiuti a fine vita.

Il problema sta nella mancanza di conoscenza e disinformazione che esiste su come riciclare la plastica. Il sondaggio condotto da YouGov per il nostro rapporto, su un campione di 5.500 persone provenienti da quattro paesi: Messico, Stati Uniti, Regno Unito e Spagna, ha rivelato che il 60% di tutti gli adulti intervistati non sa come riciclare secondo che tipo di plastica. Mentre l'82% degli spagnoli ha ammesso di non riciclare tanta plastica come dovrebbe.

Dobbiamo smetterla di pensare alla plastica come un rifiuto e cominciare a vederla come una risorsa rinnovabile che deve essere smaltita correttamente. La plastica è necessaria, cosa che durante la crisi del Coronavirus è stata sottolineata dalla sua importanza, soprattutto nel settore sanitario. Ma, come ho detto prima, devi essere responsabile e riciclarlo bene. Stiamo assistendo a un promettente cambiamento nel settore, in cui molti agenti, come Hi-Cone, stanno iniziando a fornire risorse ai consumatori in modo che possano imparare di più e prendere le proprie decisioni. Da parte loro, le generazioni più giovani mostrano una maggiore attenzione per l'ambiente, il che è una cosa meravigliosa.

Perché sono più sostenibili degli anelli di cartone?

Gli stessi principi di utilizzo minimo di materiale vergine si applicano nell'industria del packaging. Per il rapporto, Franklin Associates, un consulente ambientale esperto in Analisi del ciclo di vita del prodotto, ha prodotto uno studio che ha dimostrato che, rispetto alle confezioni da sei di cartone, RingCycles ™ richiede il 90% di energia in meno, 73 % in meno di acqua e generare l'86% in meno di rifiuti solidi.

Lo studio mostra che l'impatto ambientale di RingCycles ™ (realizzato con più del 50% di materiale riciclato post-consumo) è inferiore a quello del cartone. I nuovi anelli Hi-Cone lanciati sul mercato nel 2019, emettono il 73% in meno di gas serra. Il 90% in meno di energia viene consumato durante la produzione e l'uso di RingCycles ™ rispetto a quello delle confezioni da sei cartoni. Questi, d'altra parte, richiedono 3,8 volte più acqua per produrre e generare 6,9 ​​volte più rifiuti solidi durante il processo del ciclo di vita. Alcuni dati che sono anche approvati dal Grantham Center for the Sustainable Future dell'Università di Sheffield, come ho commentato in precedenza.

L'anno scorso hanno lanciato RingCycles, un anello di plastica con il 50% di contenuto riciclato post-consumo. Che risposta hai? Potrebbero essere realizzati con il 100% di contenuto di PCR?

In Hi-Cone investiamo molto nella ricerca per continuare a sviluppare le soluzioni più sostenibili e commercialmente praticabili sul mercato. Il nostro obiettivo principale è che entro l'inizio del 2021 tutti i nostri clienti avranno i nuovi anelli RingCycles ™ nel loro portafoglio di prodotti (www.hi-cone.com/ringcycles). Nel frattempo, continuiamo a lavorare per essere in grado di offrire un'alternativa riciclabile al 100%, biodegradabile o compostabile entro il 2025.

Hi-Cone supporta varie iniziative come TerraCycle®, come e perché?

Non tutti i paesi hanno un'infrastruttura di riciclaggio efficiente come la Spagna, che in molti accetta solo una gamma molto limitata di materiali. Questo è stato uno dei motivi principali per cui abbiamo introdotto e sviluppato queste iniziative. Oggi più che mai l'industria del packaging è impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale e ad agire in modo responsabile. Ciò implica disporre di un'adeguata infrastruttura di riciclaggio, motivo per cui in Hi-Cone stiamo investendo in programmi per aumentare i tassi di recupero globale degli anelli dove tale infrastruttura adeguata potrebbe non esistere.

Per questo motivo, nel Regno Unito siamo impegnati in un'alleanza con TerraCycle®, una società di riciclaggio specializzata, nonché altri partner della catena di distribuzione e vendita al dettaglio per aumentare la consapevolezza che gli anelli di plastica possono essere riciclati. Ad esempio, i consumatori del Regno Unito possono semplicemente visitare RingRecycleMe.co.uk, scaricare un'etichetta postale gratuita e inviare gli anelli a TerraCycle® per posta.

Come li ha colpiti l'attuale crisi dovuta al Covid-19?

Durante questa pandemia, la sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti, clienti e partner è stata la massima priorità. Ad esempio, abbiamo donato tutti gli occhiali di sicurezza disponibili in alcune delle nostre fabbriche al personale medico locale quando era necessario il rifornimento. D'altra parte, i nostri dipendenti hanno potuto continuare a lavorare da casa per ridurre al minimo i rischi per la loro salute. Tutto questo senza perdere di vista il nostro impegno per la sostenibilità e l'economia circolare.

Quali sono i tuoi obiettivi per questa seconda metà dell'anno, sia a livello globale che in Spagna?

Il nostro obiettivo principale è aiutare i clienti a completare la transizione al nuovo prodotto RingCycles ™. Sebbene questo sia il nostro obiettivo principale, non è l'unico. Il nostro impegno è anche quello di informare i consumatori in Spagna di gettare gli anelli Hi-Cone nel contenitore giallo per il riciclaggio e creare un importante impegno per la sostenibilità e l'economia circolare. C'è chiaramente una grande necessità di creare un processo più trasparente e una guida chiara per i consumatori quando si tratta di sviluppare un'economia circolare e riciclare le migliori pratiche.

Gli obiettivi di sostenibilità globale di Hi-Cone includono l'aumento degli investimenti nella ricerca di risorse e materiali, la riduzione significativa della quantità di plastica utilizzata, l'aumento degli sforzi di riciclaggio e l'educazione dei consumatori a sostenere un'economia circolare correttamente riciclando, quindi il riutilizzo degli anelli di plastica raccolti garantirà zero rifiuti di plastica.

Hai in programma un lancio?

Ci sono molte interessanti innovazioni nel nostro progetto, ma in questo momento il nostro obiettivo è aiutare i clienti a completare il passaggio a RingCycles ™ aiutando i consumatori a comprendere meglio il riciclaggio e il riciclaggio.

CONDIVIDERE

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Nuovi contenitori Pepsi MAX®
Pepsi MAX, la bevanda senza zucchero di Pepsi, rinnova il suo packaging per rafforzare l'iconicità del suo logo, massimizzando la visibilità del suo marchio e l'aspetto del prodotto. Una scommessa per un design più ...
Bormioli Luigi lancia il makeup in associazione con Pibliplast
Il gruppo Bormioli Luigi ha selezionato l'expertise dell'azienda italiana Pibiplast per la realizzazione specifica di un mascara e di un lucidalabbra. Questo co-sviluppo serve ad aiutare ...
La Spagna vieterà la vendita di frutta e verdura in contenitori di plastica
Il Ministero spagnolo per la transizione ecologica e la sfida demografica (Miteco) ha pubblicato un regio decreto per imballaggi e rifiuti che prevede di vietare nel 2023 la vendita di frutta e verdura in ...
Anaip presenta ReCAIB
Anaip ha lanciato ReCAIB (Responsabilità ambientale e impegno nell'industria dei sacchetti di plastica), una piattaforma di produttori di sacchetti di plastica per promuovere le buone pratiche ...
Estrella Damm elimina le plastiche che avvolgono i pacchi di lattine
Estrella Damm produce già tutte le confezioni di lattine prive delle plastiche decorate che le circondano, sostituendole con imballaggi realizzati con cartone proveniente da foreste gestite in modo sostenibile ...
Nuova struttura all'avanguardia di Gerresheimer in India
Foto: la direzione di Gerresheimer all'evento celebrativo a Kosamba. Gerresheimer ha notevolmente aumentato la sua capacità di produzione di vetro e plastica in India con la costruzione...
      
Alglass, SA
rafesa
PCM-Packaging Color Manufacturing, SL
confezione quadrupla
We Are Aktivist, SL
GARROFE
LIASA L'industria del cotone
MPO Internazionale
Tecnologia dei monomeri
Zschiuma
Tesem
Costertec, SA
Traduci »