Aimplas sviluppa nuove tecniche per dare una seconda vita a imballaggi, tessuti, pneumatici o materassi di scarto

22 di febbraio 2022

Aimpla

Al fine di eliminare i limiti che questo rifiuto complesso ha finora presentato durante il suo processo di riciclo, Aiplas, Istituto Tecnologico della Plastica, sta lavorando al progetto neorec, finanziato dall'Istituto Valenciano di Competitività Aziendale (IVACE) e dai fondi FEDER.

Aimplas sta sviluppando in questa iniziativa soluzioni avanzate di riciclaggio meccanico e chimico per prevenire questi residui complessi, come detriti da pneumatici, materassi o cavi, si accumulano nelle discariche, cercando di essere utilizzati per ottenere materiali e sostanze industriali.

Tra gli altri processi di riciclaggio chimico, il degradazione anaerobica, che consiste nell'isolare e selezionare i microrganismi in grado di biodegradare anaerobicamente i biopolimeri più velocemente di altri organismi convenzionali, il che consentirà di stabilire un processo di riciclaggio più efficiente. Si sta lavorando anche su trattamenti di rottura catena parziale per riottenere plastiche con gli stessi requisiti iniziali.

Nelle parole di Eva Verdejo, ricercatore leader di Riciclaggio Chimico presso Aimplas, l'obiettivo è "ridurre il consumo di risorse, reintroducendo materiali ad alto valore aggiunto nella catena del valore, e generare prodotti o sottoprodotti che possono essere utilizzati nel settore della plastica, riducendo al minimo l'impatto ambientale impatto del suo accumulo”.

In questo progetto, Aimplas collabora con produttori di materie prime, aziende di trasformazione, gestori di rifiuti e riciclatori per coprire ampiamente l'intero spettro che il settore delle materie plastiche presenta come Girsa, Acteco, Ube, Omar Coatings, Permarsa, Eslava Plásticos e PET & Cia.

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Nuove soluzioni per la raccolta, classificazione e trattamento dei rifiuti urbani 

Il progetto europeo REDOL (2022-2026), finanziato dal programma europeo Horizon 2020, implementerà nuove soluzioni per la raccolta, la classificazione e il trattamento dei rifiuti solidi urbani da imputare...

Il progetto Merlin aumenterà il riciclo dei rifiuti di imballaggio multistrato

Offrire soluzioni tecnologiche per aumentare la qualità e la tariffa dei rifiuti di imballaggio multistrato riciclati è l'obiettivo del progetto Merlin (2021-2024), coordinato dal polo tecnologico Ite ...

AIMPLAS e OLIPE stanno lavorando allo sviluppo di un nuovo materiale plastico sostenibile per il packaging ...

AIMPLAS, l'Istituto Tecnologico di Plastica, e OLIPE, Olivarera de los Pedroches, stanno realizzando il progetto GO-OLIVA. Permetterà di trovare un'applicazione ad alto valore aggiunto al processo di smaltimento ...

Dialogo intracluster sull'evoluzione del mercato e sulla disponibilità delle materie prime

Diversi esperti hanno partecipato all'Intracluster Dialogue sull'evoluzione del mercato e la disponibilità delle materie prime, organizzato dal Packing and Packaging Innovation Cluster. L...

Un nuovo sistema di riciclo chimico consentirà di ottenere additivi dai rifiuti non riciclabili

Aimplas, l'Istituto Tecnologico delle Materie Plastiche, ha coordinato Life Ecomethylal, un progetto europeo appena concluso che ha prodotto un impianto in grado di ottenere mezzo chilo di metilal...

L'impianto di El Prat de Llobregat de Damm valorizza quasi il 100% dei suoi rifiuti

La fabbrica Damm di El Prat de Llobregat (Barcellona) continua a compiere progressi nella sua strategia di integrazione e rispetto degli obiettivi di sviluppo sostenibile e consolida il suo modello di economia circolare...
Traduci »