Xavier Aliaga, responsabile dei sistemi aziendali Epson

20, gennaio 2023

"Ci impegniamo per un'etichettatura dei colori chiaramente più sostenibile"

Epson è un leader tecnologico globale che fornisce soluzioni di stampa per l'industria degli imballaggi. È la prima azienda tecnologica ad ottenere la certificazione internazionale per allineare il proprio Sistema di Gestione della CSR agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Qual è la posizione di Epson nel mondo? E in Spagna?
Epson è posizionata come una delle aziende leader nell'innovazione tecnologica, come produttore di tecnologia proprietaria al 100% e impegnata a prodotti efficienti, compatti e precisi che aiutano a migliorare la qualità della vita delle persone e l'efficienza aziendale. In Spagna manteniamo la stessa posizione, con particolare attenzione alla trasformazione sostenibile delle aziende e delle pubbliche amministrazioni, con particolare attenzione ai settori della vendita al dettaglio, della sanità, dell'istruzione, aziendale e tessile o della stampa professionale come servizio.


Le stampanti domestiche sono la tua principale linea di business?
Probabilmente c'è chi pensa ancora ad Epson associata a quell'area, ma niente a che vedere con la realtà. L'azienda opera in 5 aree di innovazione, ovvero: stampa, videoproiezione, sensoristica/indossabili, robotica e tecnologia propria per il riciclo e la produzione di nuovi materiali dai propri scarti (nel caso della carta, con PaperLab). Per quanto riguarda il peso nel business, manteniamo un ottimo equilibrio tra i settori B2B e B2C, anche se le innovazioni per il settore business sono oggi la principale fonte di crescita.


Quali servizi offrite per il settore del packaging?
Per il settore dell'imballaggio stiamo ampliando la nostra offerta di stampa, basata sul nostro riconoscimento come marchio di stampa a colori di alta qualità da parte di alcuni degli ambienti più esigenti in termini di precisione, come fotografi e artisti. Quella stessa precisione, aggiunta all'innovazione che deriva dalle applicazioni industriali in cui le interruzioni di produzione non sono negoziabili, ci consente di fornire soluzioni flessibili per la stampa di etichette a colori che migliorano l'efficienza e la produttività per gli ambienti di imballaggio.

A Empack Madrid hanno presentato le ultime novità della loro gamma ColorWorks per l'etichettatura a colori, quali sono le loro caratteristiche?
La gamma ColorWorks di stampanti per etichette a colori on-demand non ha smesso di crescere. Anno dopo anno abbiamo integrato nuove soluzioni, partendo sempre dalla base di uno sviluppo che mira a rispondere alle esigenze espresse dai nostri stessi clienti, in una chiara azione di ascolto attivo da parte dell'azienda. Ad Empack avevamo la gamma completa, con i tre grandi campioni: CW-C4000, CW-C6500 e CS-C7500. L'obiettivo è offrire soluzioni che permettano ai nostri clienti di eliminare ritardi, interruzioni, sprechi e disagi nella stampa delle proprie etichette. Non saranno più necessarie scorte di etichette prestampate, tempi di inattività della produzione, ordini persi o spedizioni ritardate. ColorWorks è una soluzione di stampa di etichette a colori on-demand altamente flessibile.


Epson si impegna a essere carbon negative e priva di risorse sotterranee esauribili entro il 2050. Qual è la tua strategia per raggiungere questo obiettivo?
Abbiamo recentemente ottenuto importanti certificazioni come il rating EcoVadis Platinum per il terzo anno consecutivo, facendo parte della A List del Carbon Disclosure Project (CDP) o, più recentemente, essendo la prima azienda tecnologica ad essere certificata come azienda allineata con gli obiettivi di sviluppo delle Nazioni Unite da una società di certificazione approvata dalle Nazioni Unite come Bureau Veritas. Questo è già un'indicazione che la nostra visione e azione nella sostenibilità è sulla strada giusta. Il nostro obiettivo è mantenere la nostra azione, nel quotidiano dell'azienda, che riduca il nostro impatto ambientale, ma soprattutto nella realizzazione di prodotti e soluzioni che riducano l'impatto dei clienti. Questo ci porterebbe ad essere carbon negative. Allo stesso modo, l'impegno è quello di utilizzare materiali sostenibili, scommettere sul riciclo e migliorare l'indice di ciclabilità delle nostre soluzioni, per chiudere il ciclo delle risorse. Lì, le risorse provenienti da fonti fossili non hanno posto.


Nella penisola iberica, stanno portando avanti la transizione dalla stampa domestica verso modelli più sostenibili, con Epson EcoTank e ReadyPrint come principali leve del cambiamento. Perché sono più rispettosi dell'ambiente?
La trasformazione dei nostri prodotti risponde a un fermo impegno per l'innovazione sostenibile, per il quale sono stanziati 770 milioni di euro per continuare a sviluppare prodotti e servizi che garantiscano tale minore impronta. EcoTank è un esempio molto chiaro, poiché elimina le cartucce dall'equazione di un servizio di stampa, per integrare i serbatoi di inchiostro ricaricabili nella macchina. Con l'inchiostro iniziale, l'utente può stampare fino a 14.000 pagine e tale quantità di materiali di consumo equivale a 72 cartucce. Pertanto, un'enorme quantità di plastica viene ritirata dal mercato, l'autonomia del prodotto per l'utente viene migliorata e viene garantito un ambiente molto più sostenibile, grazie alla tecnologia senza calore.


Cos'è la tecnologia senza calore?
È la tecnologia di stampa proprietaria e brevettata di Epson. Parliamo di una tecnologia che non richiede calore nel processo, grazie alla testina MicroPiezo PrecisionCore, che funziona sulla base di un impulso elettrico per espellere con totale precisione le gocce di inchiostro sulla superficie del materiale da stampare. A differenza di altre tecnologie come il laser o il getto d'inchiostro termico, la nostra tecnologia non richiede calore, il che riduce il consumo energetico fino al 90% (secondo uno studio dell'Università di Cambridge) e utilizza meno componenti. Inoltre, ci sono meno parti di ricambio, poiché non è necessario calore, quindi meno usura. Efficienza energetica, meno sprechi e stampa più rapida della prima pagina sono i tre grandi vantaggi della tecnologia senza calore.


Perché hanno abbandonato la vendita di stampanti laser?
L'impegno per l'innovazione sostenibile significa che l'azienda si concentra esclusivamente su tecnologie che consentono di continuare a migliorare le prestazioni ambientali degli utenti, in particolare negli ambienti aziendali. Lì, la tecnologia laser non ha posto, in quanto non ha margini di miglioramento. Ci impegniamo per una tecnologia senza calore, che consenta di ridurre i consumi energetici, la produzione di rifiuti e le emissioni di CO2, tre fattori a cui le aziende devono prestare attenzione.
Prevede di presentare nel prossimo futuro qualche novità rivolta al settore del packaging?
La nostra gamma ColorWorks continuerà sicuramente a crescere. Quello che consigliamo a chi legge NewsPackaging è di prestare attenzione ai nostri canali di comunicazione, di seguirci sui network e di venirci a trovare alle fiere.


Quali sono i tuoi obiettivi a breve e lungo termine?
Il nostro scopo è migliorare la qualità della vita delle persone e degli ambienti aziendali, con tecnologie efficienti, compatte e precise. Questo ci porterà a raggiungere i nostri obiettivi a breve, medio e lungo termine di essere un'azienda di fiducia in tutto il mondo per migliorare l'indice di produttività e sostenibilità dei nostri clienti. Dalla divisione che dirigo, ci impegniamo per un'etichettatura a colori chiaramente più sostenibile, dato l'uso della tecnologia senza calore e offrendo la possibilità di stampare etichette su richiesta, con soluzioni flessibili adattate ai vari profili di cliente/utente. Allo stesso modo, continueremo a mantenere la leadership nelle soluzioni di stampa per punti vendita, dove abbiamo ampliato il nostro portafoglio e la nostra proposta per le attività di vendita al dettaglio e di ospitalità, con capacità di gestione wireless, soluzioni innovative e capacità di adattamento alle attuali esigenze di questi clienti. L'obiettivo: crescere e aiutare i nostri clienti a continuare a crescere, con un'innovazione sostenibile ed efficiente.

CONDIVIDERE

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Premio Anuaria per il miglior packaging per il vino Anastasio
L'Anuaria Oro Award per il miglior packaging è andato al vino Anastasio, opera di Hula Estudio per Eguren Ugarte. Anastasio è uno dei primi 'Vinedo Singular' della Rioja, la suddivisione con...
Giacca Veuve Clicquot x K-WAY® Ice
La maison de champagne Veuve Clicquot x K-WAY®, l'originale fashion brand di capispalla colorati e impermeabili, si uniscono in un'originale edizione limitata. Questa collaborazione porta ad un...
Un nuovo deodorante plastic-free vince il premio Dieline Best of Show
Bite, il brand americano della cura della persona senza plastica, ha presentato la sua nuova linea di deodoranti ricaricabili e compostabili, che è stata riconosciuta Best of Show nell'ultima edizione del...
Vincitori dell'iF Design Award 2021
Il concorso, deciso per la prima volta in modo totalmente digitale, ha visto 9.509 progetti presentati da 52 paesi (rispetto ai 7.298 dell'anno precedente) e, alla fine, 1.744 partecipanti ...
Assegnati i premi Arcapack per il packaging design
La giuria degli Arcapack Awards 2021 ha assegnato a dieci opere l'Arcapack Gold Award, riconoscendole come il miglior design nel settore del packaging in Spagna. I destinatari dell'Arc...
MW crea un gioco da tavolo personalizzato per Stranger & Stranger
Questo gioco da tavolo personalizzato realizzato da MW Luxury Packaging è stato un regalo di Natale dell'agenzia di design Stranger & Stranger. Ispirato da Game of Thrones, "The Game of Stranger" è un ...
      
Tesem
Cluster di imballaggio
RISOLVERE CG
rafesa
Tecnologia dei monomeri
PCM-Packaging Color Manufacturing, SL
Costertec, SA
UPM RAFLATAC IBÉRICA
PAPTIC Oi
Metalicoplastico, SA
Ramón Clemente, SA
floscio
Traduci »