Expoquimia ed Equiplast dedicano un'area all'innovazione e al trasferimento tecnologico

Maggio 29 2023

exochemy-ed-equiplast

Expoquimia ed Equiplast, che si terranno dal 30 maggio al 2 giugno presso la sede della Fira de Barcelona Gran Via, aprono l'Area Tech Transfer & Innovation. In questo spazio parteciperanno una decina di spin-off, startup e progetti di ricerca europei legati a nuovi materiali, nanotecnologie, energie rinnovabili ed economia circolare dove chimica e plastica segnano la roadmap.

In quest'area dedicata al trasferimento tecnologico, gli spin off espongono le loro soluzioni Tecnologie Nanomol y Gloo, l'avvio Timeplast e progetti di ricerca europei Bizeolcat, SunCoChem, Licrox, r-LightBioCom, RedOsiris, Sea4Value y SbD4Nano, promosso da diversi poli tecnologici con la partecipazione di aziende ed enti di vari paesi. Tutti loro presenteranno le loro innovazioni, progressi e modelli di business ai potenziali clienti il ​​31 maggio sotto forma di elevator pitch.

Va notato che il Il settore chimico è il più grande investitore in R+S+i nell'industria spagnola (1.721 milioni di euro nel 2022) e dà lavoro a oltre il 21% del personale di ricerca, secondo i dati della Federazione delle imprese delle industrie chimiche della Spagna (Feique).

Dai nanofarmaci alle bioplastiche programmabili

Sarà così possibile conoscere le soluzioni avanzate per generare nanomedicine più efficaci, selettive e con minori effetti collaterali di Tecnologie Nanomol, società fondata nel 2010 da ricercatori dell'Istituto di Scienze dei Materiali di Barcellona-CSIC. Inoltre, gli adesivi ad alte prestazioni di GLOO, spin-off creato nel 2012 dal Materials Research Group-GEMAT dell'Institut Químic de Sarrià. Questa ditta commercializza una colla specifica per il settore nautico in grado di unire tutti i tipi di materiali anche su superfici bagnate o sott'acqua; un prodotto chimico formulato per sigillare perdite o perdite d'acqua da piscine, spa, pozzi o serbatoi, nonché altre tecnologie adesive per applicazioni industriali conto terzi.

In anteprima mondiale sarà possibile vedere la bioplastica di origine rinnovabile e persino commestibile sviluppata dal startup Stati Uniti Timeplast e commercializzato da PolimerUs che si disintegra dopo essere stato immerso in acqua per 60 ore, anche se per alcune applicazioni è possibile programmare un tempo di immunità più lungo.
 

Energie rinnovabili, riciclo e nuovi materiali

Saranno inoltre presentati diversi progetti di ricerca in corso finanziati con fondi europei, come ad esempio Bizeolgatto, a cui partecipa il centro tecnologico Eurecat, il cui scopo è ridurre l'impronta di carbonio dell'industria della raffinazione del petrolio. Pertanto, con la sintesi di nuovi catalizzatori e l'uso di reattori a membrana, materie prime a basso costo per la chimica vengono ricavate da gas come propano e butano.

Anche con la presenza di Eurecat, il progetto SunCoChem ha sviluppato un reattore per fabbricare prodotti chimici da energia rinnovabile a base di anidride carbonica (CO2) recuperata dalla stessa industria chimica e con l'ausilio dell'energia solare. Da parte sua, Lycrox, Guidato dall'Institut Català d'Investigació Química, è un progetto che, imitando il processo naturale della fotosintesi, converte la luce solare, l'acqua e l'anidride carbonica in gas etilene, una materia prima ampiamente utilizzata nell'industria chimica.
 

Nel campo dei nuovi materiali e dell'economia circolare, r-LightBioCom indaga, con il coordinamento del polo tecnologico AITEX, nuovi processi di progettazione e produzione di compositi materiali leggeri ad alte prestazioni che aiutano a riciclarli. Allo stesso modo, il progetto RossoOsiride promuove il riciclo di materiali compositi e miscele plastiche con processi redditizi che generano sottoprodotti ad alto valore aggiunto.

Nel frattempo, Sea4Value, coordinato da Eurecat, sviluppa un nuovo processo per il recupero di metalli e minerali di alto valore dalle salamoie degli impianti di desalinizzazione con cui produrre nuove materie prime. 

Infine, SbD4Nano Con la presenza di Itene, cerca di applicare misure di sicurezza e prevenzione nella progettazione di nanomateriali per mitigare i possibili rischi per la salute umana e l'ambiente.

 

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

Numeri da record per la chiusura della 15esima edizione dell'AM Madrid

Con la partecipazione di oltre 13.400 visitatori, la realizzazione di 53.752 interazioni commerciali e la partecipazione di oltre 600 aziende espositrici, Advanced Manufacturing Madrid chiude la sua 15a edizione...

Record di presenze al Luxe Pack Monaco con 10.420 visitatori

Con un aumento del 10,5% del numero di visitatori, la partecipazione al Luxe Pack Monaco è stata la più alta dalla sua fondazione 35 anni fa. Questo aumento del numero di visitatori negli ultimi due anni...

Barcelona Packaging Hub celebra il successo della sua partecipazione a Interpack

Barcelona Packaging Hub, era presente a Interpack, la fiera di riferimento per l'industria del packaging, del contenitore e del packaging che si è svolta dal 4 al 10 maggio 2023, a Düsseldorf (A...

Aperte le iscrizioni a Cosmetorium 2023

Cosmetorium apre le iscrizioni online per i visitatori della sua settima edizione. Il principale forum sulla formulazione, produzione e distribuzione di prodotti cosmetici nel nostro Paese ha già assunto il ...

Tecnologia per migliorare la qualità dei prodotti e ridurre gli sprechi alimentari

Food 4 Future - Expo Foodtech, l'evento di innovazione per i professionisti dell'intera catena del valore del settore alimentare, si svolgerà dal 17 al 19 maggio a Bilbao. “Grazie al tr...

Pick&Pack è specializzata in soluzioni per l'industria alimentare

Pick&Pack ritorna nel 2024, evolvendosi e diventando un evento di logistica, intralogistica e packaging specializzato solo in soluzioni per l'industria alimentare, sotto il nome...
Traduci »