La forza dell'internazionalizzazione dell'economia spagnola migliora dell'8,23%

10, luglio 2017

La forza dell'internazionalizzazione dell'economia spagnola è migliorata dell'8,23% nel corso del 2016, come indicato dal Indice di forza dell'internazionalizzazione (ISI), preparato da ameco, l'associazione delle imprese industriali internazionalizzate. Questo indice pone la solidità dell'internazionalizzazione a 6,97 punti su 10. Il miglioramento del 2016 supera quello dell'anno precedente, del 3,70%.

Tra gli indicatori che hanno contribuito positivamente all'ISI nel 2016 ci sono principalmente gli investimenti esteri, le PMI esportatrici e gli strumenti finanziari, nonché la diversificazione aziendale delle esportazioni. Il direttore generale di amec, Joan Tristany, sottolinea che sempre più la media e la piccola industria spagnola esporta regolarmente.

Un altro indicatore che è migliorato è quello delle barriere all'export, anche se "queste barriere sono ancora eccessive ed è necessario lavorare per migliorarle", come indicato da Tristany. Anche gli investimenti esteri e il livello tecnologico delle esportazioni hanno ancora molta strada da fare per migliorare.

Tra gli indicatori che hanno avuto un andamento negativo, invece, c'è il peso delle esportazioni sul PIL; quella della diversificazione geografica degli investimenti e delle esportazioni - dovuta ad una maggiore concentrazione nell'UE -; quello della diversificazione settoriale delle esportazioni; e quello degli investimenti all'estero.

@MaicaPackaging
@news_packaging

CONDIVIDERE

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

      
Costertec, SA
Sampling Innovations Europe, SL
Zschiuma
RISOLVERE CG
Alglass, SA
We Are Aktivist, SL
BI INDUSTRIALE
Cluster di imballaggio
Adequo
Tecnologia dei monomeri
Plastics Juárez
confezione quadrupla
Traduci »