Un nuovo packaging consentirà cosmetici più naturali

15, gennaio 2014

La confezione attiva Acticospack può disperdere conservanti naturali in quantità e quantità adeguate nei prodotti cosmetici. Questa modalità di conservazione consente la riduzione dei conservanti artificiali nella formulazione dei cosmetici e ha un effetto più duraturo rispetto all'attuale aggiunta diretta di conservanti, allungandone così la vita utile.
Sia le società che la legislazione europea cercano di ridurre gradualmente la quantità di conservanti artificiali incorporati nei cosmetici. A questo risponde il progetto Acticospack, in cui è coinvolto un consorzio di aziende e centri tecnologici guidati dai Laboratori Acento per realizzare prodotti cosmetici più naturali.
Nelle parole del suo direttore tecnico e di ricerca e sviluppo, Luis Torró, il progetto rappresenta "una sfida tecnologica entusiasmante, formulando nuovi cosmetici ricchi di tecnologie attive che riducono i livelli di conservanti senza comprometterne la sicurezza", afferma. In particolare, "dobbiamo ottenere nuove formulazioni cosmetiche con meno conservanti artificiali perché saranno fornite dal contenitore attivo, che sarà anche naturale, risultando in un prodotto sicuro e conforme a tutta la legislazione europea", afferma Torró.
Laboratorios Acento (Española de Nuevos Tratamientos, SA) partecipa a questo progetto in collaborazione con il 7 ° Programma Quadro dell'Unione Europea insieme all'Istituto Tecnologico di Imballaggio, Trasporto e Logistica (ITENE) e il tedesco Fraunhofer, nonché con l'italiano le aziende Induplast, Lameplast e la portoghese GEPACK.

CONDIVIDERE

Potresti essere interessato a continuare a leggere ...

      
GARROFE
Metalicoplastico, SA
Tesem
Plastics Juárez
We Are Aktivist, SL
RISOLVERE CG
Adequo
Sampling Innovations Europe, SL
BI INDUSTRIALE
floscio
Ramón Clemente, SA
LIASA L'industria del cotone
Traduci »

X